L’incontro ha avuto lo scopo di sensibilizzare gli studenti dell’IPSEOA (Istituto professionale alberghiero Ignazio e Vincenzo Florio), coinvolto dalla FIDAPA BPW Italy sezione Paceco Terre dell’Elimo Ericino, all’auto imprenditorialità giovanile nel territorio dei comuni dell’Elimo Ericino secondo i principi legati al concetto di innovazione e sostenibilità.

La mancanza di opportunità lavorative per i giovani ha, infatti, sviluppi particolarmente drammatici nel Sud dove una delle prime risposte consiste nell’abbandono del territorio. Tale sfida richiede politiche e strumenti di policy diversi e integrati, fra i quali rientrano il supporto a giovani con idee imprenditoriali innovative nei settori culturali, sociali e ambientali, e il miglioramento delle condizioni per la nascita e lo sviluppo di nuove imprese a sostegno del turismo e l’inclusione sociale.

Un convegno per parlare di istruzione di qualità, di parità di genere, di capacità imprenditoriale e di occupazione che ha visto l’intervento attivo di oltre 100 allievi dell’IPSEOA  che hanno esposto il loro punto di vista sulle tematiche di genere, il tutto preceduto dall’intervento di Rosa Maria La Scola, Past Presidente di FIDAPA BPW Italy Distretto Sicilia, che ha introdotto il tema internazionale, Biennio 2017-19, “Empowering women to realize the sustainable development goals” e che ha presentato il Festival dello sviluppo sostenibile 2018, manifestazione volta a diffondere la cultura della sostenibilità e a mobilitare l’Italia per la realizzazione dell’Agenda 2030. Sul goal quattro l’intervento di Giuseppina Seidita, dirigente Scolastico, già Past Presidente Nazionale FIDAPA BPW Italy e Financial Officer BPW International, che con il suo contributo “L’istruzione di qualità migliore risposta alla disoccupazione femminile”, ha rappresentato un momento di riflessione sulla formazione di qualità. La scuola, basilare agente formativo e educativo, deve proporre metodologie didattiche innovative che contribuiscano a sostenere la motivazione degli studenti e a ridurre la dispersione scolastica.

L’intervento “Resto al Sud, incentivi per i giovani imprenditori del Mezzogiorno” di Mario Sugameli – Presidente dell’Ordine dei commercialisti di Trapani, esperto in finanziamenti agevolati, ha portato a conoscenza degli studenti gli strumenti finanziari a supporto dell’imprenditorialità  ed in particolare di quelli a disposizione dei giovani e delle idee imprenditoriali, a livello Regionale, Nazionale ed Europeo garantendone quindi la effettiva trasferibilità e fattibilità in contesti reali.

Per il goal cinque il contributo di Caterina Maria Peraino, esperta di politiche di genere e pari opportunità, già Consigliera di Parità della provincia di Trapani dal 2004 al 2009 e coordinatrice regionale donne FLAEI/CISL, che, con il suo intervento su Womenomics “Valorizzare i talenti femminili per un buon equilibrio di genere”, ha proposto una nuova formula per la crescita: donne, lavoro, economia e fecondità per cui a più donne in economia corrispondono territori con maggior benessere; una presenza femminile come leva per la crescita e lo sviluppo.

Presenti al convegno gli studenti dell’istituto, docenti, rappresentanti politici e socie FIDAPA.